I 4 scienziati più famosi italiani

L’Italia spesso, anzi quasi sempre viene nominata per le bellezze artistiche, per le architetture rinascimentali, per i grandi poeti e scrittori Dante, Boccaccio e Petrarca, lasciando in secondo piano personalità e scoperte legate all’ambito scientifico. Eppure ce ne sono tanti, tanti sono i progetti di ricerca in Italia e tanti sono i ricercatori Italiani, anche se il più delle volte sono costretti a lasciare il nostro bel paese, nella speranza di trovare fortuna altrove. I nostri scienziati riescono a farsi apprezzare in tutto il mondo, nonostante tutto, entrando in progetti con risonanza a livello internazionale, continuando a mantenere alta la fama del nostro paese oltre i confini nazionali.

shutterstock_368080166Scienza: che passione

Ecco alcune delle personalità italiane più influenti nel settore scientifico: Fabiola Gianotti è la prima donna in assoluto ad essere stata nominata alla carica di direttore del CERN, Carlo Rubbia è un fisico delle particelle vincitore del premio Nobel. Entra al CERN nel 1960, diventandone nel 1989 il direttore generale; si è occupato di ricerca energetica, dirigendo anche l’ENEA. Samantha Cristoforetti, ingegnere e astronauta militare, è la prima donna italiana ad entrare negli equipaggi dell’Agenzia Spaziale Europea.Giacomo Rizzolatti è lo scopritore dei neuroni specchio, una scoperta che ha permesso alla scienza di aprirsi a un’infinità di rivalutazioni nell’ambito delle neuroscienze. – – Per saperne di più sulla storia italiana vai su assostoria.it

Importanza e limiti della scienza

La scienza è un mondo pieno di scoperte, invenzioni e fenomeni che spesso riescono a lasciarci stupefatti. Quotidianamente svolgiamo delle azioni, e anche quelle che all’apparenza sono più semplici sono possibili grazie alla scienza. Il progresso tecnologico e le grandi innovazioni hanno innestato un clima fiducioso verso il genere umano e le intuizioni scientifiche. La scienza ci fornisce gli strumenti per conoscere il reale e spiegarlo, ci permette anche di dominarlo a seconda dei bisogni dell’uomo. Proprio per questo c’è da considerare il fatto che una nuova scoperta scientifica pur producendo effetti positivi dal punto di vista economico e sociale può portare a conseguenze imprevedibili.